I LIBERALI DINANZI ALLE IMMINENTI ELEZIONI EUROPEE ED AMMINISTRATIVE LIVORNESI 2019

Auspichiamo che il 26 maggio gli elettori livornesi, recandosi alle urne, diano un’indicazione positiva per l’Europa e facciano una scelta ragionevole per Livorno.

Alle Europee, in cui vige il sistema proporzionale con soglia, confidiamo preferiscano la lista +Europa, la sola che, nonostante le carenze, ha dichiarato di voler entrare a Bruxelles nel gruppo Parlamentare dei Liberali, in caso ottenga eletti. Ciò significa una scelta chiara e senza enfasi a favore del proseguire la costruzione del solo disegno istituzionale che dal ‘57 ha attivato una convivenza più libera, che ha portato ad una crescita robusta e pacifica, poi arrestatasi nell’ultimo quarto di secolo quando hanno prevalso gestioni dell’UE più burocratiche, più impositive, più elitarie e sempre meno attente ai cittadini con le loro esigenze nuove di fronte ai mutamenti accelerati dalla globalizzazione. L’UE dei cittadini diversi i quali mediante ricette innovative decidono insieme il da farsi in base ai risultati, è la risposta più efficace alle sfide dell’intelligenza artificiale e della competizione commerciale, inevitabilmente poste dai grandi paesi, con i quali il confronto deve evitare crociate , pregiudizi, e trappole di un mondialismo illiberale. Il voto liberale ad una UE delle origini, è una spinta forte ad affidare la nuova Commissione Europea ad un esponente liberale per dar prova che lo scontro con il nazionalismo sovranista è tutt’altro che una difesa conservatrice degli assetti tradizionali di potere in mano a PPE e PSE, da tempo incapaci di imprimere all’istituzione europea il dinamismo richiesto dai cittadini .

Alle Comunali, in cui vige un sistema maggioritario a doppio turno, auspichiamo che gli elettori livornesi utilizzino appieno il voto disgiunto previsto dalla legge. Questo consente di operare una scelta ragionevole. Far accedere al ballottaggio tra i 9 Candidati Sindaco quelli che non consegnino Livorno alla restaurazione burocratica del PD oppure all’avventurismo pasticcione della Destra e che rappresentino gruppi civici coerenti. Al contempo esprimere la propria preferenza per liste e candidati consiglieri meglio corrispondenti alle convinzioni di ciascuno, per irrobustire l’obiettivo di assicurare alla città un’amministrazione davvero attenta innanzitutto agli interessi e alle indicazioni dei suoi cittadini nel quadro dell’evitare ricadute antisemite.

LIBERALI LIVORNO

Questa voce è stata pubblicata in COMUNICATI STAMPA (tutti), sul tema Liberalismo, sul tema Quadro politico, temi Locali e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.