Commentando il chiarimento (ad Angelo Passaleava)

Al Presidente Ass. Consiglieri Onorari Toscana
e  p.c. ai presenti all’Assemblea del 23 novembre

LORO  SEDI

 

Caro Presidente,

nella mail  inviataci il 21 dicembre scorso che completa la risposta alla mia richiesta di chiarimento – e per questo Ti ringrazio – ammetti che, nel parere dell’Associazione sulla proposta di divieto di cumulo dei vitalizi trasmesso al Presidente Giani, c’è stata una omissione rispetto a quanto deciso ma continui a sorvolare sulle altre due, quella sul punto 3 e quella sulla mancata cancellazione del punto 6, decise dopo averne discusso all’incirca  mezz’ora.

Pur nel clima festivo, non posso quindi evitare di prendere atto che il parere trasmesso è stato quello da Te presentato originariamente alla Assemblea del 23 novembre. Il che porta a due considerazioni. La prima è che il lungo dibattito in Assemblea è stato ridotto di fatto a pura formalità svuotata di conseguenze. La seconda è che l’affermazione di incompetenza restata nel punto 3 senza modifiche non rispetta la legge istitutiva dell’Associazione ed il suo Statuto. Ambedue  tali  considerazioni meriterebbero una riflessione sul ruolo che intendiamo dare all’Associazione e sulle procedure che intendiamo seguire nello svolgerlo.

Questa voce è stata pubblicata in LETTERE (tutte), su questioni politiche, sul tema Fatti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.