Veltroni uomo di rispetto

La nascita della Giunta Bassolino in Campania sta assumendo un significato che non è più solo locale. Sotto la spinta di Mastella, si fanno le prove per la rinascita di un polo neodc tra Udeur, Ppi e Rinnovamento. E dunque si accusa Bassolino di non rispettare i patti preelettorali e di voler fare il Viceré cercando di mettere nell’angolo i partiti, specie quelli dell’area cattolica ( che in Campania hanno ottenuto un successo consistente).

La disputa è al calor bianco, tanto che anche il segretario DS, on. Veltroni, ha deciso di dir la sua . Non per controbattere in termini politici ( ad esempio con l’argomento che Bassolino era stato il leader della coalizione di centro sinistra solo l’aprile scorso e che proprio Mastella ne era stato lo sponsor decisivo all’interno dell’area neodc). Veltroni declama una tesi degna di un partitocrate vetero proporzionalista:
«Non è giustificabile che forze dell’1,6 per cento pensino di potersi relazionare in questi termini con una formazione politica della nostra dimensione. Oltre la pazienza, c’è il rispetto delle proporzioni che va salvaguardato. Il tempo nel quale si può far conto sull’assoluto senso di responsabilità da parte della sinistra italiana non è venuto meno, ma questo si deve accompagnare a un maggior rispetto. Stavolta s’è passato il limite, non posso sopportarlo».

Ma cosa c’entra la dimensione? Sembra che nessuno gli abbia ancora spiegato che nel maggioritario una coalizione non è un sistema feudale di valvassori e valvassini in cui i piccoli debbono rispetto ai più grossi. Nel maggioritario una coalizione è un libero patto politico tra soggetti di uguale dignità, ove tutti sono necessari per superare la coalizione avversaria. Nel maggioritario non è applicabile l’idea di egemonia se non si ha la maggioranza in proprio. Vale solo la regola del patto politico programmatico di fronte agli elettori. E di certo Bassolino ( come del resto tutti gli altri Presidenti ) non ha vinto da solo.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.