I punti liberali per una nuova maggioranza alla Regione Toscana

La Direzione regionale del PLI si è riunita il 15/12/91 a Viareggio per discutere sulla crisi del governo regionale toscano, prendendo atto che l’invito dei liberali toscani alle dimissioni del governo è stato accolto con le dimissioni del suo Presidente .
La Direzione, dopo aver richiamato il documento approvato dall’assemblea regionale toscana del 13/7/91 e il documento della medesima direzione del 23/11/91 con il quale si individuano gli elementi programmatici per la costituzione della nuova maggioranza in regione, ha approvato il seguente documento:

1- Il PLI è disponibile a contribuire alla nascita di una maggioranza nuova nelle forme e nei contenuti programmatici capace di rispondere in modo adeguato alle esigenze della società civile e dunque di governare la Regione per tutta la legislatura; tale necessità di cambiamento, richiesta con forza dai liberali, sembra essere avvertita anche nelle dichiarazioni del partito di maggioranza relativa;

2 – rilanciare l’economia e la vita socio-culturale in Toscana significa adottare una concezione delle funzioni dell’Ente Regione che metta al primo posto la libertà, i diritti individuali dei cittadini, il miglioramento dei servizi per una migliore qualità della vita; i punti più qualificanti di tale diversa concezione sono quelli individuati nel testo del documento della Direzione Regionale del 23 novembre scorso;

3- il PLI non è disponibile invece a far parte o a sostenere una maggioranza che, nel quadro politico e nei contenuti programmatici, sia una meccanica riedizione di quella precedente, che, secondo i liberali, ha ormai esaurito la sua funzione perchè incapace di rinnovarsi nei programmi e perchè di fatto non più rappresentativa della maggioranza dei consensi dei cittadini toscani;

4- ove risultasse impraticabile per la istituzione regionale rinnovarsi nei termini proposti, sarebbe inevitabile il ricorso al responso dei cittadini perchè questi riprendano il loro potere di decisione.

La Direzione regionale ha dato quindi mandato alla Commissione per la trattativa di rappresentare questa posizione agli altri partiti ed ha altresì deciso di riconvocarsi per deliberare in merito il giorno 22/12/91.

Questa voce è stata pubblicata in Documenti e mozioni, in ambiti Locali, INIZIATIVE (tutte) e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.