Un incontro che potrebbe essere un passo avanti

Commentando l’incontro dei capigruppo di maggioranza relativo alla legge contro la droga, Alfredo Biondi, Vice Presidente della Camera, e Raffaello Morelli, dell’Esecutivo del PLI, hanno dichiarato:
“Se il testo degli emendamenti in corso di stesura corrisponderà agli accordi raggiunti , sono accolti i due capisaldi della posizione liberale : escludere sanzioni penali per il piccolo consumatore non spacciatore e finanziare adeguatamente le campagne di informazione sui pericoli dell’assumere droghe. Per l’impianto della legge è una svolta decisiva e positiva. Ora diviene una legge coerente per dissuadere dal consumo, per combattere lo spaccio e per ricuperare i tossicodipendenti, senza criminalizzare nessuno e in sintonia con il rispetto dell’integrità individuale e della civile convivenza. La nuova articolazione delle sanzioni amministrative per il piccolo consumatore non spacciatore imbocca la strada della dissuasione , con l’intento di prevenire possibili danni a terzi e non di reprimere penalmente. E anche la professionalità del medico e le funzioni dei servizi socio-sanitari sono mirati alla dissuasione e alla cura senza possibilità di confusione con i compiti di polizia per la repressione del narcotraffico. Se la Camera approverà questa impostazione, si sarà fatto un notevole passo avanti nella lotta alla diffusione delle droghe in Italia.”

Questa voce è stata pubblicata in COMUNICATI STAMPA (tutti), sul tema Quadro politico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.