Cambiare il nome cambierà i comportamenti?

“Che il PCI stia pensando a cambiar nome, è un fatto positivo. Se verrà disco verde dal Comitato Centrale e se poi lo farà davvero sarà ancor meglio. La politica italiana sarà più dinamica e più efficiente quando le scelte si potranno fare sui modi di regolare la convivenza civile e di risolvere le questioni sociali, non sugli schieramenti. In ogni caso, cambiare nome non esaurisce la diversità del PCI e non fa maturare d’un colpo le condizioni per l’alternativa occidentale che resta lontana. ”

” Anche in questa circostanza il PCI si accoda ai cambiamenti in corso all’Est. Lo stesso di venti anni fa quando la FGCI di Occhetto si accodò alla condanna moscovita per Amendola che, precursore, proponeva un nuovo partito della sinistra e l’abbandono del nome comunista. Qui sta il vero nodo . Cambiar nome è certamente un importante atto simbolico. Ma simbolico di che cosa ? Di un trasformismo da gattopardi o della volontà di cambiare mentalità e comportamenti? Per decenni il PCI ha avuto una mentalità chiusa e conservatrice che lo ha portato ad avversare le scelte politico-economiche più determinanti per la democrazia e il progresso del paese e ad accettarle solo quando i fatti lo hanno reso ineluttabile. Il processo politico ora avviato dovrà appunto chiarire se il cambio del nome è davvero il simbolo di un cambio di mentalità e di comportamenti.”
” Una nuova formazione non più comunista, ad esempio non potrà più pretendere di rappresentare tutto e il contrario di tutto. Viceversa si continua – vedi la manifestazione della FGCI di sabato contro la legge sulle droghe – a fare battaglie strumentali convogliando proibizionisti e antiproibizionisti, tossicofili e no, senza assumere posizioni costruttive e chiedendo il rinvio della parte della legge relativa ai provvedimenti per dissuadere dal consumo di droghe. Per il PCI del sabato, quello che conta non è affrontare i problemi veri ma batter la grancassa. Che è appunto la mentalità vecchia da cambiare lunedì.”

Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI e INTERVISTE (tutti), sul tema Quadro politico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.